Le compensazioni «oltre soglia» restano al buio

Le compensazioni per i saldi a credito di imposte dirette e IRAP superiori a 15mila euro emergenti da Unico 2014, da parte di imprese e professionisti, diventano una scommessa, infatti l’art. 1, comma 574 della Legge 14 del 2013 prevede, infatti, che i crediti relativi alle imposte sui redditi, addizionali e imposte sostitutive, alle ritenute alla fonte e all’IRAP, per importi superiori a 15mila euro annui, possono essere compensati orizzontalmente solo se la dichiarazione riporta il visto di conformità di cui all’articolo 35, comma 1, lettera a) del D.Lgs 241 del 1997. In alternativa è necessaria la sottoscrizione della dichiarazione da parte dell’organo incaricato, attestante l’esecuzione degli stessi controlli previsti per il visto.