Fattura elettronica con bollo unico

L’imposta di bollo di 2 euro dovuta sulle fatture elettroniche o su quelle considerate “documenti informatici”, perché spedite telematicamente, ma non accettate come elettroniche dal destinatario, dovrà essere pagata con il modello F24 a consuntivo, entro il 30 aprile (29 per gli anni bisestili) dell’anno successivo a quello della sua applicazione. L’imposta di bollo per le fatture elettroniche deve seguire le stesse regole previste per quelle consegnate o spedite in maniera cartacea, quindi, se una fattura viene trasmessa al cliente con la posta elettronica, deve essere applicata l’imposta di bollo di 2 euro (sulla copia consegnata al cliente), mentre nel file da spedire non è possibile applicare la marca da bollo, quindi, è necessario effettuare il pagamento tramite il modello F24 dell’imposta di bollo dovuta.