L’IVA traccia la rotta dell’antievasione

L’obiettivo non sarà più sottoporre ad accertamento immediato i contribuenti, ma usare i dati per una moral suasion con un invito ad autocorreggere i mancati o insufficienti versamenti di imposte; è quanto previsto dal Ddl di Stabilità approvato dal Governo che prevede una strategia «Iva-centrica» per la lotta all’evasione, ossia una strategia cha parta dall’Iva per ricostruire anche gli imponibili non dichiarati per le altre imposte (Irpef,Ires e Irap) Nel Ddl di stabilità sono previste anche altre misure, quali l’estensione dell’inversione contabile e pagamento diretto della Pa nei rapporti con i fornitori privati.

Fonte: Il Sole 24 ore – Primo Piano, Cristiano Dell’Oste – Valentina Maglione, pag. 2