Tutto il bilancio parla digitale

Xbrl Italia ha rilasciato, la scorsa settimana, la versione finale della nuova tassonomia capace di codificare sia i prospetti contabili sia la nota integrativa del bilancio, redatto secondo le disposizioni civilistiche, in forma ordinaria e abbreviata. Questa nuova modifica impatterà su chi è obbligato al deposito presso il Registro delle imprese che non impiegano i principi contabili internazionali. La nota integrativa non sarà più in Pdf/A ma in un formato elaborabile e integrato con gli schemi quantitativi, e dunque miglioreranno, di conseguenza, le modalità di utilizzo e di redazione dei conti annuali. Gli utilizzatori potranno godere, attraverso il sistema delle Camere di commercio o i provider d’informazioni aziendali, di un aumento dei dati economico-finanziari a loro disposizione, in quanto la maggior parte delle informazioni richieste dall’art. 2427 del codice civile viene resa attraverso tabelle standardizzate.

Fonte: Italia Oggi – Bilanci, Andrea Fradeani, pag. 3

Servizio Deposito Bilancio con Tutor