Abuso del diritto, reato solo con frode

Nel decreto attuativo della delega fiscale in materia di abuso di diritto confluiranno, oltre alla disciplina dell’abuso di diritto, anche la revisione dei reati e delle sanzioni e la cooperative compliance per i grandi contribuenti, anche se i tempi di emanazione potrebbero slittare. Secondo le prime bozze del decreto, l’abuso del diritto sarà reato solo quando le operazioni effettuate dai contribuenti rappresenteranno una simulazione oggettiva o soggettiva, e dunque nelle nuove ipotesi di frode con cui sarà esteso l’ambito operativo dell’attuale art. 3 del  D.lgs. n. 74 del 2000 ; Mentre la sola violazione degli obblighi di fatturazione e di annotazione dei corrispettivi nelle scritture contabili o la sola indicazione nelle fatture o nelle annotazioni di corrispettivi inferiori a quelli reali non saranno ritenuti comportamenti fraudolenti.

Fonte: Il Sole 24 ore -Norme e tributi, Marco Mobili – Giovanni Parente, pag. 47