Controlli in tempi stretti

Sono nulli gli avvisi emanati prima dei 60 giorni dalla notifica del processo verbale di constatazione, a causa di attività di controllo, che si vanno intensificando a fine anno a causa dell’incombere dei termini di prescrizione, secondo un principio sancito dalla giurisprudenza di legittimità. Tale regola “sterilizza” gli atti che saranno inviati, da questo mese, in violazione delle tutele per la difesa del contribuente. Secondo lo statuto del contribuente la norma infatti, nel rispetto del principio di cooperazione tra Amministrazione e contribuente, dispone che l’accertamento non può essere emanato prima della scadenza dei termini per la presentazione delle osservazioni e delle richieste del soggetto verificato, e quindi prima di 60 giorni dalla consegna del Pvc. Se l’Amministrazione emette l’atto impositivo prima dei 60 giorni prescritti, incorre nella violazione della norma, nonché del diritto di difesa del contribuente.

Fonte: Il Sole 24 ore, Rosanna Acierno, pag. 45