Così la liquidazione può dribblare le società di comodo

Scatta il test di operatività per le società che hanno terminato l’attività nel 2014 e che detengono ancora beni strumentali, che colpisce in particolare i soggetti che hanno ancora iscritti nell’attivo patrimoniale beni mobili e immobili e che non presentano ricavi significativi. Per disinnescare il test di operatività bisogna cercare una causa di esclusione, tra le quali rientra la delibera di messa in liquidazione della società: l’art. 30 della Legge 724/94  non si applica alle società che assumono l’impegno di cessare l’attività di liquidazione, con cancellazione al registro delle imprese, entro il termine per la consegna della dichiarazione dei redditi successiva a quella nella quale l’impegno è stato assunto.

Fonte: Il Sole 24 ore, Paolo Meneghetti, pag. 54