Fisco, test sulle doppie sanzioni

Con l’ordinanza del 27 ottobre 2014 il Tribunale di Torino, ha rinviato alla Corte di Giustizia Europea la questione interpretativa dell’art. 10 bis del D.Lgs. 74 del 2000, nella parte in cui prevede la responsabilità penale di un soggetto che abbia omesso il versamento delle ritenute certificate, quando per lo stesso fatto sia già stato destinatario della sanzione amministrativa irrevocabile dell’art. 13 del D.Lgs. 471 del 1997. Il cumulo tra sanzioni penali e amministrative riguarda anche molte violazioni tributarie, come l’omesso versamento IVA, la dichiarazione infedele, l’omessa dichiarazione o la dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture false. Al riguardo va segnalato che l’art. 19 del Decreto 74 del 2000, per evitare duplicazioni, dispone che in caso di violazione di due disposizioni che prevedono l’applicazione sia di una sanzione amministrativa sia di una penale, va applicata quella che presenta elementi “speciali” rispetto all’altra.

Fonte: Il Sole 24 ore, Antonio Iorio, pag. 47