La data di registrazione decide chi deve versare

In caso di fusioni e scissioni, ed in presenza di operazioni straordinarie gli obblighi di versamento, anche degli acconti d’imposta, sono adempiuti dai soggetti che si estinguono fino alla data di efficacia civilistica dell’operazione (così come previsto dell’art. 4 del D.L. n. 50 del 1997) che coincide con l’ultima iscrizione dell’atto di fusione e scissione nel registro delle imprese (artt. 2504-bis e 2506-quarter del codice civile.), mentre dopo questo termine, gli obblighi vengono interamente trasferiti alla società beneficiaria, incorporante o comunque risultante dalla fusione o scissione. Lo stesso meccanismo si applica alla scissione totale. 

Fonte: Il Sole 24 ore, Mario Cerofolini, pag. 49