Minimi, cambio regime senza acconto

Se un soggetto è passato al regime dei minimi dal 2014, non è dovuto alcun acconto, in quanto, con l’introduzione del nuovo regime dei minimi (art. 27 del D.L. n. 98 del 2011) è stato soppresso l’art. 1, comma 117, della Legge n. 244 del 2007 (Finanziaria 2008) che stabiliva l’obbligo di versamento. I contribuenti che nell’anno 2014 sono passati dal regime dei minimi a quello ordinario, o viceversa, non sono tenuti al versamento del secondo acconto in scadenza il 1 dicembre 2014, mentre il versamento resta dovuto per chi non ha effettuato alcun cambio di regime e per i minimi che detengono anche redditi che non possono beneficiare dell’imposta sostitutiva, fatta salva la possibilità di applicare il metodo previsionale.

Il Sole 24 ore, Giorgio Gavelli, pag. 48