Omissione atti presupposti Cartella esattoriale nulla

La Ctp di Roma con la sentenza 20431/2014 ha deciso che la mancata notifica dell’intimazione di pagamento comporta la nullità della successiva cartella esattoriale, secondo i giudici l’azione può essere svolta dal contribuente sia nei confronti dell’ente creditore che verso il concessionario senza che tra i due soggetti si realizzi un litisconsorzio necessario (come previsto dall’art. 14 del dlgs n. 546/92). Nel caso di specie il contribuente ha impugnato la cartella di pagamento avente a oggetto il bollo di una autovettura eccependo l’estinzione per prescrizione della pretesa tributaria atteso che prima della stessa cartella non gli era stato notificato alcun altro atto o avviso. La Ctp ha stabilito che Il contribuente può far valere tale nullità o impugnando l’atto consequenziale notificatogli o impugnando cumulativamente l’atto presupposto e la cartella.

Fonte: Italia Oggi del 5 Novembre 2014, di Enzo Di Giacomo