Stp, conta il modello societario

Giovedì 30 ottobre 2014, grazie al decreto semplificazioni che ha ottenuto il via libera del Consiglio dei Ministri, è stata eliminata la disposizione che assimilava le società tra professionisti alle associazioni costituite per l’esercizio di attività di lavoro autonomo di cui all’art. 5, comma 3, lett. c), del T.U.I.R. Ai sensi e secondo quanto previsto dall’art. 11 dello schema di decreto legislativo di attuazione della delega fiscale, “alle società costituite ai sensi dell’art. 10 della Legge 183 del 2011 e indipendentemente dalla forma giuridica, si applica anche ai fini IRAP, il regime fiscale delle associazioni di cui all’art. 5, comma 3, lett. c), del T.U.I.R “. Nel testo finale licenziato dal governo e pertanto dopo l’esame delle osservazioni pervenute dalle commissioni parlamentari, e nel testo finale licenziato dal governo la suddetta disposizione normativa è stata eliminata, con la conseguenza che il reddito prodotto dalle Stp non deve considerarsi di lavoro autonomo, ma bensì reddito d’impresa, in funzione del tipo di società prescelta.

Fonte: Il Sole 24 ore , Francesca Barbieri, pag. 7