Soci e obbligazioni assunte da società

La Corte di cassazione, Sezione III civile con la sentenza n.18619 depositata il 22 settembre 2015, dichiara che il socio di una società in nome collettivo non è liberato, ove non risulti il consenso del creditore, dall’obbligazione assunta dalla società – e a lui facente capo in quanto illimitatamente responsabile fin dal momento della stipula della polizza a fideiussoria con un’assicuratrice per il pagamento di debiti fiscali – di rimborsare all’assicurazione le somme pagate al beneficiario della garanzia dopo la trasformazione in società di capitali anche se anteriore alla riforma del decreto legislativo 6/2003.