La donazione effettuata da una società è legittima

Una società può validamente porre in essere una donazione, in quanto l’estraneità di un atto all’oggetto sociale non può essere una ragione di invalidità, come dalla causa lucrativa del contratto di società non deriva alcuna incompatibilità all’effettuazione di donazioni da parte di una società. Alle società, come a tutte le persone giuridiche compete una capacità generale, ossia la capacità di essere parte di qualsiasi atto o rapporto giuridico, anche non inerente l’oggetto sociale, tranne, ovviamente, quegli atti che presuppongono l’esistenza di una persona fisica. Ne consegue che l’oggetto sociale non costituisce un limite alla capacità della società, ma piuttosto un limite al potere deliberativo e rappresentativo degli organi sociali. È quanto deciso dalla Cassazione con la sentenza n. 18449 del 21 settembre 2015.