Mini-liti con il Fisco, possibile difendersi da soli

Il contribuente potrà difendersi anche da solo nel processo tributario, per le liti di valore inferiore a 3 mila euro. Sono queste e novità introdotte nel processo tributario a cura del decreto di attuazione della Legge delega, di cui all’art. 10, Legge 23/14, che ha sensibilmente modificato il D.Lgs. 546/1992; Pertanto la platea dei difensori si amplia con l’aggiunta dei dipendenti dei Caf che, però, potranno assistere i propri clienti soltanto nei contenziosi scaturiti dall’attività di assistenza fiscale dagli stessi prestata, confermando la regola generale dell’obbligatorietà dell’assistenza tecnica nelle controversie tributarie, fatta eccezione per gli enti impositori, per gli agenti della riscossione e per i soggetti privati abilitati a effettuare le attività di liquidazione e di accertamento dei tributi e quelle di riscossione dei tributi e di altre entrate delle province e dei comuni.

Fonte: Italia Oggi del 05/10/2015, di Fabrizio G. Poggiani pag. 8